top of page
  • Immagine del redattoreFisioterapia Sistema

Le Complicanze del Linfedema




Il linfedema è una condizione cronica caratterizzata dall’accumulo di linfa nei tessuti, causato da un malfunzionamento del sistema linfatico. Questo disturbo può portare a una serie di complicanze, che vanno dall’infiammazione dei vasi linfatici all’ulcerazione della pelle.

Esaminiamo più da vicino queste complicazioni e come possono influenzare la qualità di vita dei pazienti affetti da linfedema.


Fibrosi del tessuto:

L'edema linfatico è caratterizzato da una maggiore concentrazione di proteine rispetto ad un edema venoso. Se l'edema non viene mobilizzato tende nel tempo a diventare fibrotico per aumento dell'infiammazione locale: in pratica la zona affetta diventa dura al tatto e più soggetta ad infezioni.


Linfangite:

L’infiammazione dei vasi linfatici, nota come linfangite, è spesso causata da un’infezione batterica. Questa condizione si manifesta con vasi linfatici arrossati, ingrossati e dolorosi, accompagnati da linfonodi infiammati. Le strie rosse cutanee lungo il decorso del vaso linfatico sono un segno caratteristico di questa complicanza.


Erisipela:

L’erisipela è una forma comune di linfangite, causata principalmente da batteri come lo Streptococco Beta emolitico di gruppo A. Si presenta come un’area cutanea rossa e calda, con margini distinti rispetto ai tessuti circostanti, noti come segno del gradino.


Linforragia e Linforrea:

La linforragia si verifica quando vi è una perdita di linfa a causa di una lesione dei vasi linfatici. Questo può essere confuso con essudato o secrezione dalla lesione stessa, ma è importante riconoscerlo per una gestione appropriata.

La linforrea si verifica quando c’è un’eccessiva produzione di linfa nei tessuti, causando una trasudazione cutanea. 


Ulcere Linfatiche:

Le ulcere linfatiche si formano a causa dell’accumulo di linfa, che provoca una distensione eccessiva del tessuto sottocutaneo e della pelle.


In conclusione, le complicanze del linfedema possono avere un impatto significativo sulla vita quotidiana dei pazienti. È fondamentale un approccio multidisciplinare per la gestione e il trattamento efficace di queste complicanze, al fine di migliorare la qualità della vita e prevenire ulteriori danni ai tessuti.


Se il linfedema è curato correttamente applicando le linee guida per la gestione del linfedema (linfodrenaggio, compressione offerta dal bendaggio e dalla calza, movimento, cura della pelle) si riduce molto il rischio di complicanze.

Se hai un linfedema dovresti applicare TUTTE queste indicazioni per prevenire eventuali complicanze!




Dott.ssa Ilaria Ilaria Spanu


Fisioterapista specializzata in Linfologia, terapia manuale e fisioterapia Dermatofunzionale


Comments


bottom of page