top of page
  • Immagine del redattoreFisioterapia Sistema

Il KINESIO TAPING serve nel trattamento del linfedema?




Cos’è il kinesio tape?


Il kinesio taping è un metodo di trattamento che utilizza cerotti elastici colorati applicati sulla pelle in caso di patologie ortopediche, circolatorie, neurologiche o reumatologiche. “Tape”in inglese vuol dire cerotto, “kinesio” indica invece il movimento.

È stato inventato negli anni ’70 dal dottor Kenzo Kase, un chiropratico giapponese, che ha avuto l’intuizione che un semplice cerotto elastico a seconda di come viene applicato sulla pelle può produrre effetti diversi. Per approfondire leggi il post precedente.


E il linfo taping?


È l’applicazione del tape con specifica funzione drenante. Serve quindi per ridurre i gonfiori di origine venosa e/o linfatica.


Come si applica?


Il cerotto viene applicato sulla cute in due modalità:

  • Con tensione per contenere l’edema. In questo modo il cerotto offre compressione al tessuto sottostante un po’ come l’effetto che si ottiene indossando la calza elastica o il bendaggio ma in misura minore. È come se la pelle dove c’è il tape diventasse più rigida e spessa offrendo più resistenza all’aumento di volume dovuto all’edema

  • Senza tensione per favorire la funzionalità linfatica. In questo modo il tape è applicato sulla pelle in modo da formare piccole pieghe quando si muove la parte interessata con l’obiettivo di massaggiare e trazionare la cute. L’effetto è simile a quello del linfodrenaggio manuale. Il linfodrenaggio consiste in manovre che stimolano il sistema linfatico attraverso la corretta pressione (proporzionale all’edema) e la trazione della pelle. Quest’ultima mette in tensione i filamenti con cui i vasi linfatici sono ancorati al tessuto connettivo consentendo alla linfa di entrare nel vaso linfatico. L’azione del tape mette in tensione e rilascia la cute proprio come nel linfodrenaggio


Che cos’è il linfedema?


È un edema (gonfiore) di una parte del corpo dovuta ad un mal funzionamento del sistema linfatico.


In cosa consiste il trattamento del linfedema?


Secondo le linee guida il trattamento del linfedema consiste nell’associazione di varie metodiche che costituisco la terapia complessa decongestionante:

  • Linfodrenaggio manuale

  • Compressione (bendaggio o calza)

  • Cura della cute

  • Esercizio fisico


E quindi il tape a cosa serve?


Ti racconterò la mia esperienza personale costruita in quasi 20 anni di lavoro in questo ambito e ai numerosi corsi di aggiornamento frequentati che però non mi hanno mai dato una risposta esaustiva a questa domanda.

Ritengo che il tape a scopo drenante applicato senza tensione abbia poco effetto nelle zone dove il sistema linfatico non funziona o funziona poco mentre sia molto utile applicarlo nella zona più vicina dove invece il sistema linfatico è conservato. Per esempio in un paziente con linfedema della coscia applicherò il tape dall’addome inferiormente alla zona inguinale oppure sul fianco; in una paziente con linfedema del braccio concentrato a livello dell’avambraccio applicherò il tape dal gomito alla spalla.

Utilizzo invece il tape compressivo in zone dove vorrei applicare la compressione del bendaggio ma questo risulta difficile o mal sopportato. Per esempio in zona pubica, sui genitali, sul seno. Il vantaggio del tape è che è ben tollerato e resiste molti giorni anche bagnando la zona. Un altro trucchetto è l’utilizzo tel tape sotto il bendaggio o la calza/bracciale per evitare che l’edema si sposti verso il dorso del piede/mano e verso le dita.

Nello studio fisioterapico SISTEMA di Magenta e Abbiategrasso utilizzo il tape nel trattamento del linfedema per integrarlo alle classiche terapie con ottimi risultati. È fondamentale capire il funzionamento del sistema linfatico del paziente e come di conseguenza applicare il cerotto per ottenere risultati soddisfacenti.


Se hai un linfedema e vuoi scoprire come curare il tuo problema in modo efficace sfruttando anche il tape prenota una vista.




Dott.ssa Ilaria Spanu Fisioterapista specializzata in linfologia e fisioestetica


Comments


bottom of page