top of page
  • Immagine del redattoreFisioterapia Sistema

Linfodrenaggio manuale: in cosa consiste e quale tecnica è la migliore?

Aggiornamento: 25 feb





Il linfodrenaggio è diverso dagli altri tipi di massaggi per via della pressione, della velocità, dei movimenti e del ritmo utilizzati. Il suo obiettivo principale è ridurre il gonfiore in aree dove c'è accumulo di liquidi, aiutando il drenaggio delle proteine presenti tra i tessuti e riducendo eventuali fibrosi e dolore. Ci sono diverse tecniche di linfodrenaggio, ma non c'è una tecnica considerata migliore delle altre. È importante sapere che il linfodrenaggio, per trattare il gonfiore, va combinato con altri metodi per ridurne l'accumulo, come la compressione elastica. Oggi viene usato come unico trattamento solo per gonfiori al viso, al tronco o alla zona genitale.


Un po' di storia... Il linfodrenaggio, così chiamato, è nato nel 1936, quando i coniugi Vodder presentarono una tecnica che avevano sviluppato basandosi sulla conoscenza dell'anatomia del sistema linfatico, caratterizzata da leggere pressioni ripetute in modo preciso, per tutte le patologie e i pazienti. Si inizia trattando le zone vicine prima di quelle più lontane, con un trattamento iniziale al "Terminus", punto di arrivo dei dotti linfatici. Inizialmente, si pensava che il linfodrenaggio avesse effetti nutrizionali e rigenerativi sui tessuti, ma questo è stato successivamente smentito. 

Nel 1963, un medico di base, Johannes Asdonk, imparò la tecnica da Vodder e ne organizzò corsi ufficiali. Nel 1973, Asdonk propose delle modifiche alla tecnica originale, creando così due scuole separate. In seguito, altri studiosi come Michael Földi e Albert Leduc svilupparono ulteriormente la tecnica, integrandola con altri approcci terapeutici. Oggi, il metodo Leduc è il più diffuso al mondo. Negli anni '90, la tecnica è stata ulteriormente raffinata da Bouchet, che ha introdotto modifiche basate su prove diagnostiche più accurate. Nello stesso periodo, in Australia, Casley Smith, introdusse una tecnica basata su leggeri sfioramenti e sul trattamento delle linee che dividono un territorio linfatico da un altro.

Recentemente in Italia si sta diffondendo una nuova tecnica sviluppata dal Dott. Godoy in Sud America, che è molto utilizzata nella fisioterapia dermatofunzionale e ha il vantaggio di utilizzare manovre semplici in tempi più rapidi rispetto alle tecniche di linfodrenaggio classiche.


È importante sapere che non c'è una tecnica migliore delle altre, ma è fondamentale conoscerle tutte per adattare il trattamento al paziente e alla sua condizione. 

L'obiettivo finale resta sempre lo stesso: ottenere i migliori risultati per il paziente.

Lo studio SISTEMA di Magenta e di Abbiategrasso possiede un'alta formazione in tutte le tecniche di linfodrenaggio e di decongestione degli edemi e oltre 15 anni di esperienza. Questo ci consente di consigliarti le terapie più efficaci per ottenere risultati nel minor tempo possibile.


Dott.ssa Ilaria Spanu


Fisioterapista specializzata in linfologia e fisioterapia dermatofunzionale e estetica




コメント


bottom of page